lunedì 26 febbraio 2018

Desiderare e scegliere



Desiderare e scegliere

Cari amici, insieme a Sara e Sebastiano, vi annuncio che finalmente è uscito nelle librerie il libro da noi scritto a sei mani, attraverso un percorso piuttosto accidentato. L’avevamo iniziato infatti prima della mia nomina a vescovo!
Lavorare insieme ad un libro non è stato semplice, per ovvi motivi, anche logistici, visto che Sara e Seba hanno tre figli, hanno cambiato sede di lavoro e città in cui vivere … ed io sono finito a 2000 km di distanza! Ma siamo stati molto contenti dell’avventura.
Come titolo (pensando soprattutto al Principio e Fondamento) avevamo scelto DESIDERANDO E SCEGLIENDO: ci piaceva proprio l’uso del gerundio per indicare qualcosa in movimento … ma subito è stato bocciato! Noi abbiamo bocciato i titoli che ci proponevano, che snaturavano il nostro modo di sentire, e infine si è arrivati a far accettare il titolo che vedete.
Aldilà del titolo, quello che abbiamo voluto proporre sono delle riflessioni che affondano le loro radici in quanto abbiamo vissuto e percepito intorno a noi. Mossi dal desiderio di condividere in modo semplice e non clericale o per addetti ai lavori.
Sentiremo da voi se e quanto siamo riusciti a far percepire che la spiritualità non è contro la felicità e che declinata nel modo ignaziano è particolarmente adatta agli uomini e donne di oggi.
Buona lettura!

1 commento:

Cristina Capuzzo ha detto...

Ciao,
la comunità di famiglie della Fattoria Solidale di Brugine ne desidera almeno una copia, possiamo già richiederlo in libreria?

Posta un commento